L’espressione Anglosassone “Still Life”,

che letteralmente si traduce in “natura morta”, è usata per descrivere la fotografia di oggetti, composti da vari materiali, oppure di cibo, ripresi con determinate particolarità di illuminazione.